Mondo

8 Febbraio 2013

Il difficile disimpegno dei francesi in Mali

Il difficile disimpegno dei francesi in Mali

«I soldati di François Hollande non vogliono fare in Mali la stessa fine che la Grande Armée di Napoleone fece in Russia due secoli fa. Beninteso, le due guerre sono molto diverse, e le roventi sabbie del Sahel sono l'esatto contrario delle steppe ghiacciate che nel 1812 conducevano alla trappola... Leggi di più

7 Febbraio 2013

Belaid ucciso per far scoppiare le contraddizioni dell'islam tunisino

Belaid ucciso per far scoppiare le contraddizioni dell'islam tunisino

«Poche ore prima della sua morte, Belaid aveva denunciato il clima di violenza che attanaglia la Tunisia, attribuendolo proprio allo scontro interno a Ennahda, il partito di Gannouchi, che ha vinto le elezioni nel 2011 e afferma di non voler costruire uno Stato islamico ma semmai uno Stato "religio... Leggi di più

6 Febbraio 2013

Debenedetti e l'Europa dei tecnocrati

Debenedetti e l'Europa dei tecnocrati

Esce, per i tipi della Marsilio, il libro Il peccato del professor Monti, di Franco Debenedetti. Lo recensisce Angelo Panebianco sul Corriere della Sera del 6 febbraio, e il suo interesse risiede nel fatto che collega l'esperienza del governo tecnico a guida Mario Monti a un'idea di Europa tecnocrat... Leggi di più

1 Febbraio 2013

Jacobi: l'io come principio spirituale di terrorismo

Jacobi: l'io come principio spirituale di terrorismo

«Professore, se la realtà tutta intera si riduce all'io, non è altro che una fantasmagoria, una proiezione dell'io, allora non solo la realtà è qualcosa di fantasmatico e spettrale, ma anche l'io stesso, il principio, non è altro che un principio spirituale di terrorismo». È il brano di una ... Leggi di più

30 Gennaio 2013

La Giffords e il controllo delle armi

La Giffords e il controllo delle armi

Gabrielle Giffords l'8 gennaio del 2011 subì un attentato durante un comizio. Fu una strage, ad opera del solito squilibrato. Morirono sei persone. Colpita alla testa, fu data per morta, o quantomeno di impossibile recupero, l'esponente democratico ebbe invece una ripresa prodigiosa. Accompagnata d... Leggi di più

29 Gennaio 2013

Siria: la guerra tra distorsioni e terrorismo

Siria: la guerra tra distorsioni e terrorismo

Mére Agnès Mariam vive nel monastero di San Giacomo l'Interciso, in una zona desertica della Siria. Da quando la tempesta infuria forte sulla Siria è diventata una voce che grida nel deserto: tramite i mezzi di comunicazione tenta di spiegare la situazione siriana all'Occidente. In un'intervista ... Leggi di più

29 Gennaio 2013

L'Europa, la stabilizzazione finanziaria e il rischio del collasso politico

L'Europa, la stabilizzazione finanziaria e il rischio del collasso politico

In Europa il «settore finanziario si è stabilizzato, e gli interessi stellari che venivano pagati da alcuni Paesi sui propri titoli di Stato sono effettivamente scesi. Questo è accaduto soprattutto perché la Banca centrale europea ha detto chiaramente che avrebbe comprato i bond di tali Paesi i... Leggi di più

26 Gennaio 2013

Mali: i francesi stanno combattendo i miliziani armati dall'Occidente

Mali: i francesi stanno combattendo i miliziani armati dall'Occidente

«I terroristi contro cui stanno combattendo in Mali le truppe francesi e gli alleati africani sono gli stessi combattenti che le potenze occidentali hanno armato nella guerra in Libia per spodestare il colonnello Muammar Gheddafi. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov in una co... Leggi di più

24 Gennaio 2013

Siria: quei bambini comprati per far la guerra ad Assad

Siria: quei bambini comprati per far la guerra ad Assad

È una testimonianza drammatica quella riportata sull'Agenzia Sir (l'agenzia della Conferenza episcopale italiana) il 22 gennaio. Si tratta di una fonte anonima che parla  dalla Siria. Ne pubblichiamo uno stralcio: «La Siria è vittima di una guerra combattuta da mercenari venuti dall’estero, ... Leggi di più

23 Gennaio 2013

Le nubi di smog e la svolta della Cina

Le nubi di smog e la svolta della Cina

Il cielo sopra Pechino è d'ombra. Come quello di altre grandi città cinesi. Offuscato da nubi di smog che sembrano avverare un incubo prefigurato dagli scrittori di fantascienza. Cielo nero, che costringe i cinesi alle mascherine antismog. Ritorna alla ribalta la vexata quaestio delle energie rinn... Leggi di più