Mondo

16 Novembre 2012

Grossman e la sfera d'odio che opprime israeliani e palestinesi

Grossman e la sfera d'odio che opprime israeliani e palestinesi

«La situazione dei rapporti tra Israele e Hamas è quella di una sfera ermeticamente chiusa, in cui domina la logica distorta della guerra e dell'odio. Nell'ambito di tale logica, Hamas fa tutto ciò che può per far cessare l'occupazione israeliana che dura da 45 anni, mentre Israele fa tutto ciò... Leggi di più

15 Novembre 2012

Il bombardamento di Gaza, le elezioni israeliane e la radicalizzazione dei conflitti in Medio Oriente

Il bombardamento di Gaza, le elezioni israeliane e la radicalizzazione dei conflitti in Medio Oriente

«Netanyahu ha cominciato alla sua maniera la campagna elettorale per le legislative, facendo assassinare il capo militare del partito-milizia di Hamas, a Gaza, con una serie di bombardamenti che hanno ucciso almeno 7 innocenti civili palestinesi oltre ad Ahmad Jaabari e a suo figlio (altrettanto in... Leggi di più

13 Novembre 2012

Dalla guerra fredda alla guerra perenne

Dalla guerra fredda alla guerra perenne

«Assieme a molti governi, quello italiano partecipa passivamente a una guerra che nessuno si prende più la briga di spiegare». Così Barbara Spinelli sulla Repubblica del 7 novembre. Nell'articolo, dedicato ai rapporti tra Usa ed Europa, lamenta che il tema della guerra al terrorismo, iniziata al... Leggi di più

13 Novembre 2012

Nessuno può vincere in Siria

Nessuno può vincere in Siria

Il conflitto siriano è in stallo. «Grazie all'alleanza con la Russia non ci saranno escalation ai confini, a partire da quelli con Turchia e Israele. Così come non ci saranno "no fly zone" o aree cuscinetto. Non assisteremo a un collasso come quello visto in Libia o in Iraq, poiché l'Occidente n... Leggi di più

9 Novembre 2012

Cina e Usa: il successo delle rispettive riforme o il conflitto

Cina e Usa: il successo delle rispettive riforme o il conflitto

Gli Stati Uniti necessitano urgenti riforme, secondo  Timothy Garton Ash, ma anche la Cina. Ne scrive in un articolo pubblicato sulla Repubblica dell'8 novembre. Questa la sua analisi di quanto accade all'interno del gigante euroasiatico: «La Cina avrebbe qualche problema di sviluppo anche se vant... Leggi di più

9 Novembre 2012

Gli Usa hanno bisogno di un partito repubblicano disposto al compromesso

Gli Usa hanno bisogno di un partito repubblicano disposto al compromesso

«Il Gop (Grand old party, partito repubblicano ndr.) ha perso due elezioni presidenziali consecutive perché ha costretto il proprio candidato a scegliere delle posizioni talmente estreme e folli per superare le primarie, in cui domina una base ultraconservatrice, da rendergli impossibile il riavvi... Leggi di più

8 Novembre 2012

Il veleno dell'odio nella politica americana. Tutto inizia nel '68

Il veleno dell'odio nella politica americana. Tutto inizia nel '68

«È stata una campagna elettorale davvero al vetriolo. Peggio d'ogni altra a memoria d'uomo. Anzi, sa cosa arrivo a dire? Che una polarizzazione del genere non s'era vista nemmeno durante la guerra civile americana». Questo il giudizio di Jeremy Mayer, docente alla George Mason University intervis... Leggi di più

7 Novembre 2012

Grossmann, il diritto di ritorno dei palestinesi e il mutismo d'Israele

Grossmann, il diritto di ritorno dei palestinesi e il mutismo d'Israele

Il presidente dell'Autorità palestinese, Mahamoud Abbas, in un'intervista rilasciata durante una visita alla sua città natale, Safad (in territorio israeliano), ha dichiarato il suo favore a un nuovo dialogo israelo-palestinese, esprimendo una esplicita rinuncia al "diritto di ritorno" dei palesti... Leggi di più

7 Novembre 2012

Dall'Australia sentenza storica contro l'Agenzia di Rating Standard e Poor's

Dall'Australia sentenza storica contro l'Agenzia di Rating Standard e Poor's

«Sentenza a suo modo storica contro Standard e Poor's in Australia. L'Agenzia di rating Usa ha perso una "class action" dopo esser stata riconosciuta colpevole di aver assegnato in modo "fuorviante e ingannevole" un giudizio di "tripla A" su titoli derivati che si sono poi rilevati "tossici"». A s... Leggi di più

7 Novembre 2012

Nel 2010 il capo del Mossad fermò un attacco contro l'Iran

Nel 2010 il capo del Mossad fermò un attacco contro l'Iran

«Nel 2010 il premier israeliano Benjamin Netanyahu ed il ministro della difesa Ehud Barak furono vicini a ordinare un attacco contro le infrastrutture nucleari in Iran. Ma i loro preparativi si scontrarono contro la ferma opposizione del capo del Mossad Meir Degan e del capo di Stato maggiore gener... Leggi di più